Area riservata Area riservata

Nuovo Albo CTU e Periti informatizzato Nuovo Albo CTU e Periti informatizzato

Con nota dello scorso 25 luglio, il Presidente del Tribunale di Bologna ha trasmesso a tutti gli Ordini professionali per la firma il testo del Protocollo d'intesa avente ad oggetto il Regolamento per l'iscrizione e la permanenza nell'Albo dei CTU del Tribunale di Bologna.

Il Protocollo sarà aperto alla firma digitale, ovvero analogica mediante accesso alla Segreteria del Tribunale, dal  al 30 settembre p.v., data quest'ultima di entrata in vigore del Protocollo medesimo.

A far data dal 30 settembre 2019 sarà possibile, dunque, presentare la domanda di iscrizione all'Albo CTU e/o all'Albo Periti del Tribunale di Bologna per via telematica, compilando in ogni sua parte il form dedicato che sarà attivato sul presente Portale istituzionale. 

Entro il 30 novembre 2019, i Professionisti già iscritti all'albo dovranno confermare la volontà di rimanere tali rinnovando la propria adesione in via telematica attraverso la compilazione del form dedicato e l’allegazione della documentazione a supporto*, unitamente alla dichiarazione di essere in regola con le contribuzioni previdenziali e di avere ottemperato agli obblighi formativi del Collegio/Ordine di appartenenza.

In relazione alla trasmissione di tali conferme, al fine di agevolare una più ordinata gestione del carteggio elettronico da parte dell’ufficio competente, i Professionisti già iscritti all'Albo cartaceo sono invitati al rispetto delle seguenti finestre temporali:

• dal 30/09 al 15/10/2019, potranno confermare la propria iscrizione i professionisti con lettera iniziale del (primo) cognome dalla A alla F;

• dal 16/10 al 31/10/2019, i professionisti con cognomi dalla G alla M;

• dal 1/11 al 15/11/2019, i professionisti con cognomi dalla N alla R;

• dal 16/11 al 30/11/2019, i professionisti con cognomi dalla S alla Z.

 

Come fare per creare un'istanza online: Vademecum

ATTENZIONE: Nel compilare il form di registrazione al Portale NON inserire nel campo E-mail un indirizzo di Posta Elettronica Certificata (solo indirizzi PEO)

 

Diritti di cancelleria:

Alla domanda di iscrizione dovrà essere allegata la ricevuta di pagamento dell’imposta di bollo da € 16,00, da effettuare tramite modello F23 (ufficio: 9BX RG; cod. territoriale: A944; causale: PA; codice tributo: 456T).

In caso di accoglimento della domanda di iscrizione, quale efficacia del provvedimento, è dovuto il pagamento di € 168,00 per concessioni governative. NB: Il mancato pagamento della tassa preclude l'effettiva iscrizione all'albo dei consulenti (art. 13 del D.P.R. 26/10/1972 n.641)

 

Allegati e link utili:

 

Per ogni ulteriore informazione, sarà possibile contattare l’Ufficio “Albo CTU e Periti” scrivendo al seguente indirizzo di posta elettronica: alboctu.tribunale.bologna@giustizia.it o chiamando l'ufficio (tramite il centralino del Tribunale) dal martedì al giovedì, dalle ore 10:00 alle ore 12:00.

 

 

* Da intendersi quella a suo tempo depositata in sede di prima presentazione della domanda di iscrizione. Per la conferma di iscrizione non sarà richiesto, inoltre, il versamento dell’imposta di bollo e della tassa di concessione governativa (già versate in fase di prima iscrizione).